Questa terra è la mia terra?

La coraggiosa denuncia dei lavoratori di Omega/Akron/Hera, in gran parte migranti, ha gettato un po’ di luce sulla condizione dei lavoratori di alcune cooperative, che, nel nostro territorio, violavano i più elementari diritti dei lavoratori e la loro sicurezza, come risulta anche dalle indagini avviate.

Inevitabilmente ci chiediamo: in che luogo viviamo, noi?

Il Comitato Primo Marzo 2010 di Imola (gruppo meticcio di migranti e autoctoni, attivo sui temi della difesa
dei diritti dei lavoratori migranti e sui temi della discriminazione e del razzismo), si interroga sull’identità di
questo territorio, caratterizzato, fin dall’origine della nostra Repubblica, per lo slancio solidale, per l’attenzione alla progettazione di strumenti che favorissero la giustizia sociale, le pari opportunità e la difesa
dei diritti delle persone, soprattutto di quelle più deboli.
Uno di questi strumenti sono state le cooperative. Uno di questi strumenti sono stati i sindacati.
Qual è lo stato attuale delle cooperative? Quello dell’Omega è un caso isolato?
Qual è lo stato attuale dei nostri sindacati? Come svolgono il compito per cui furono creati, ovvero difendere e non lasciare soli i lavoratori, specie quelli più deboli, ricattabili (al giorno d’oggi soprattutto i migranti), di fronte ai datori di lavoro? Quali vie sono percorribili perché il nostro territorio rimanga un luogo in cui i diritti sono riconosciuti e tutelati?

Il Comitato Primo Marzo 2010 di Imola, in collaborazione con Coordinamento Migranti di Castel Maggiore

promuove

per il pomeriggio di SABATO 9 OTTOBRE
dalle ore 15 alle ore 19 (con possibilità di proseguire fino alle 22)
in Piazza Gramsci ad Imola (in caso di maltempo sotto al centro cittadino),

un’assemblea pubblica sul tema delle condizioni di lavoro nel nostro territorio
e invita le lavoratrici e i lavoratori, specialmente migranti, a portare la propria testimonianza*.
Sarà possibile prendere la parola in tutte le forme possibili, per raccontare, per leggere, per dire poesie, per recitare, per cantare. Sono invitati a dare il proprio contributo attori, musicisti, poeti, scrittori,
artisti in genere. Sono particolarmente invitati i rappresentanti del movimento cooperativo, dei sindacati,
gli Amministratori del nostro territorio.

(*Nelle mattine di sabato 25 settembre 2 ottobre sarà possibile contattarci di persona, lasciare testimonianze, segnalazioni, racconti, dalle ore 9.45, al banchetto via Emilia 198 – Piazza Matteotti)

Comitato Primo Marzo 2010 – Imola

Informazioni e referenti: primomarzo2010Imola@gmail.com, http://www.primomarzo2010.it/
328 7152026 (Olawale Oladejo), 393 5854324 (Kashif Raza), 347 6139456 (Alessandro Grancitelli)

2019-03-19T04:54:42+01:00